20 Maggio 2019

Urbanistica e Territorio

• RECUPERO E RILANCIO DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO
• TUTELA E PROMOZIONE DIGITALE DEI BENI CULTURALI
• MODIFICA P.R.G. PER IL RILANCIO DELLE AREE PRODUTTIVE E
RESIDENZIALI
• ATTUAZIONE NORMATIVA TECNICA AREA EX STALLE
• INTEGRAZIONE PARCHEGGI CENTRO STORICO
• ASSISTENZA TECNICA ALLE FAMIGLIE TERREMOTATE
• PARTECIPAZIONE DEL CITTADINO ALLE SCELTE PROGETTUALI DELLE
OPERE PUBBLICHE
• RIDURRE IL CONSUMO DEL SUOLO FAVORENDO LA RIQUALIFICAZIONE
URBANA
• MIGLIORAMENTO SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE

RECUPERO E RILANCIO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE
Sono trascorsi quasi tre anni dagli eventi sismici avvenuti nel nostro territorio, eppure salvo gli immediati e necessari puntellamenti, tutto è rimasto come allora. Ovviamente stiamo aspettando i fondamentali finanziamenti pubblici ma nel frattempo non possiamo ne fruire ne beneficiare delle potenzialità che la struttura lesionata può offrire. E’ necessario provvedere quanto prima accedere alle risorse ed ai finanziamenti pubblici attivando tutti i canali possibili e necessari affinché possa essere recuperato questo nostro patrimonio edilizio, recuperarlo e rilanciarlo per sfruttare al massimo le potenzialità che può offrire. Pertanto, il nostro Obiettivo Comune, è quello di recuperare ed eventualmente riconvertire il nostro patrimonio edilizio ampliandone l’offerta che può dare al fine di sfruttare al massimo le potenzialità economiche, sociali, culturali e quant’altro che ciascun edifico può offrire.
TUTELA E PROMOZIONE DIGITALE DEI BENI CULTURALI
Il recupero ed il rilancio degli edifici pubblici deve poi comportare la tutela fino ad arrivare alla promozione da tutti i “punti di vista”. L’attuale tecnologia digitale fa si di poter fotografare digitalmente ogni monumento o edificio sia internamente che esternamente ed ottenere la scansione fotografica con riproduzioni tridimensionali dello stesso fino ad arrivare alla realtà virtuale. Il nostro Obiettivo Comune è creare un data base tridimensionale per ciascun edificio o monumento che, oltre ad ottenere la visione dello suo stato in essere e nel tempo la sua memoria storica , può essere facilmente messo in rete per propagandare e far conoscere ai fruitori della rete i nostri beni culturali fino a creare dei veri e propri tour virtuali affinché possano essere osservati da ogni punto di vista.
MODIFICA P.R.G. PER IL RILANCIO DELLE AREE PRODUTTIVE E RESIDENZIALI
Il nostro Piano Regolatore Generale anche se da anni in vigore, non ha alcun modo favorito l’edilizia in genere né tanto meno aiutato l’insediamento di nuovi edifici produttivi. E’ vero che in questo ultimo decennio soffriamo di una stagnazione nel settore edilizio ma è altrettanto vero che l’attuale P.R.G. frena qualsiasi iniziativa, nelle aree previste per l’espansione è necessario prima di qualsiasi nuova edificazione provvedere alla redazione dei così detti Progetti Norma. Se da un punto di vista prettamente concettuale è giusto così dall’altro canto la burocrazia, fa si che per attuare il progetto Norma occorrono diversi mesi se non addirittura anni senza considerare il non trascurabile lato finanziario necessario per la sua realizzazione.
Il nostro Obiettivo Comune è ovviamente favorire la realizzazione di nuovi insediamenti residenziali ma soprattutto nuovi insediamenti produttivi per rilanciare il lavoro e l’economia locale attraverso la modifica dell’attuale P.R.G. al fine di sburocratizzare l’attuazione dei Progetti Norma affinché venga data la immediata possibilità a chi cerca un lotto edificabile, specie per quanto attiene l’insediamento produttivo, di realizzare il suo progetto nel più breve tempo possibile creando nuovo lavoro e nuova occupazione.
ATTUAZIONE NORMATIVA TECNICA AREA EX STALLE
L’attuale situazione dell’area ex stalla sociale posta in località Tesino è ben nota a quasi tutti i cittadini. La presenza di eterogenee attività, di natura zootecnica, artigianale o di servizi, sono state previste e regolamentate dall’attuale P.R.G. ma fino ad oggi non è stata mai attuata la relativa normativa. I residenti come puri i fruitori debbono sopportare e a volte subire le polveri che si alzano dalla strada imbrecciata specie a seguito del continuo e regolare transito degli automezzi della ricicleria, le esalazioni derivanti dall’attività zootecnica presente e quant’altro. L’Obiettivo Comune che ci prefissiamo è quello di attuare la normativa prevista dal Progetto Norme per la zona in questione in modo tale da realizzare le infrastrutture necessarie quali strade e parcheggi, reti fognarie,
idriche, elettriche e quant’altro, disciplinando e regolarizzando la situazione in essere oltre che per il decoro della zona soprattutto per la salubre e dignitosa convivenza dei proprietari degli immobili oltre che dei limitrofi residenti e di tutti i cittadini fruitori di tale area.
INTEGRAZIONE PARCHEGGI CENTRO STORICO
Trovare un parcheggio nel nostro centro storico, anche per breve tempo, è ormai diventata una missione a volte impossibile. Le recenti sistemazioni di piazze e spazi pubblici, hanno di fatto eliminato alcune zone vocate alla sosta con notevoli disagi dei cittadini ma soprattutto dei pochi eroici commercianti ancora operanti in centro. Il nostro Obiettivo Comune è quello di recuperare, per quanto possibile, le zone da già destinare alla sosta ed integrare le stesse con nuove aree dove di fatto, in modo più o meno regolare, si parcheggia come la fascia lungo la strada dopo il parcheggio della Valle, peraltro già utilizzata come tale, lungo il viale Berlinguer naturalmente sistemando in modo appropriato tali zone o realizzando nuove aree come potrebbe essere quella sottostante il parcheggio delle merlettaie.
ASSISTENZA TECNICA ALLE FAMIGLIE TERREMOTATE
Da alcuni anni le famiglie terremotate che usufruiscono dell’autonoma sistemazione sono costrette a restare fuori della propria abitazione dichiarata inagibile a seguito dagli eventi sismici. A volte sono danni relativamente lievi ma che comunque costringono i cittadini a non poter utilizzare le proprie abitazione. La ricostruzione post-sisma ha procedimenti in alcuni casi prolungati che si accentuano maggiormente dall’accumulo di pratiche che non vengono evase tempestivamente a discapito dei proprietari degli immobili lesionati.
Il nostro Obiettivo Comune è quello di dare ai cittadini una limpida ed efficiente gestione del post-sisma offrendo a coloro che hanno la casa lesionata ed inagibile una assistenza di ogni genere, che attraverso consigli, procedure e quant’altro ovvero proponendo loro soluzioni diversificate possano, nel più breve tempo possibile, riappropriarsi dei loro immobili.
PARTECIPAZIONE DEL CITTADINO ALLE SCELTE PROGETTUALI DELLE OPERE PUBBLICHE
Di recente, abbiamo assistito alle inaugurazioni di molte opere pubbliche realizzate da questa Amministrazione ma la domanda che ci poniamo è quante di queste opere pubbliche sono state condivise con i cittadini o quantomeno quanti e quali progetti sono stati spiegati o esposti al pubblico prima della loro realizzazione per non parlare poi delle alienazioni del patrimonio comunale eseguito autonomamente. Le alienazioni e/o le opere pubbliche che rimangono nel tempo, segnando e trasformando il nostro territorio, devono essere rese pubbliche prima della loro attuazione al fine di mettere al corrente i cittadini delle scelte che fa l’Amministrazione sui beni comunali e sul territorio pubblico. Il nostro Obiettivo Comune è quello che di rendere partecipi i cittadini alle scelte amministrative siano esse alienazioni o opere pubbliche affinché, attraverso l’informazione possano essere discusse e concordate mettendo gli stessi nella condizione di esternare eventuali proposte indirizzando così l’Amministrazione alla migliore e condivisa scelta per l’attuazione dei progetti pubblici.
RIDURRE IL CONSUMO DEL SUOLO FAVORENDO LA RIQUALIFICAZIONE URBANA
Da tempo siamo attesa di una legge nazionale o regionale che riduca il consumo del suolo favorendo la riqualificazione urbana. Alcuni disegni di legge definiscono il suolo come “bene comune e risorsa non rinnovabile” ed è ormai noto a tutti che l’impermeabilizzazione dei suoli può portare a seri problemi di dissesto idrogeologico. Per raggiungere questo obiettivo non è sufficiente solo limitare l’occupazione di nuove aree ma parallelamente è necessario incentivare il recupero degli immobili esistenti. Il nostro Obiettivo Comune è quello di disincentivare l’occupazione di nuove aree cioè scoraggiare anche economicamente l’utilizzo di nuove superfici e incoraggiare attraverso incentivi anche economici il recupero dell’edificato
esistente nel nostro territorio sia esso in zona urbano che in zona agricola.
MIGLIORAMENTO SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE
Il sito del Comune di Offida è suddiviso tra quello istituzionale e quello turistico. Ormai internet è entrata nelle case di tutti e tutti consultiamo più o meno agevolmente i vari siti che troviamo nel web ma barcamenarsi nel sito istituzionale del Comune di Offida è diventata una vera e proprio navigazione a vista, trovare atti o documenti, qualora aggiornati, diventa una vera e propria odissea. Il nostro Obiettivo Comune è quello di rendere più facile ed immediata la consultazione degli atti amministrativi, catalogarli in senso logico e aggiornarli in tempo reale in modo tale da rendere la “Amministrazione trasparente” veramente trasparente e non solo come mero bottone con relativo tricolore cliccabile sul sito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi