20 Maggio 2019

Ambiente

• ADOZIONE DI MISURE PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI INDIFFERENZIATI
• SINERGIA FRA COMUNE E SCUOLA PER ATTUARE UNA STRATEGIA RIFIUTI
ZERO
• ISTITUZIONE DELLE CASE DELL’ACQUA PER RIDURRE I RIFIUTI IN PLASTICA
• ISTITUZIONE DEGLI ORTI URBANI E FRUTTETI COMUNALI
• PROMUOVERE TOUR DEL TERRITORIO IN BICICLETTA

Secondo il rapporto Ispra 2018, nella nostra Provincia, che si trova in stato di emergenza rifiuti ormai da anni, la raccolta differenziata ha raggiunto nel 2017 il 60 %, con una produzione pro capite di rifiuti pari a 545 Kg.
Offida ha una raccolta differenziata al 61/62%. Troppo poco.
Per realizzare la riduzione delle quantità di rifiuti indifferenziati destinati allo smaltimento in discarica e incrementare la raccolta differenziata, proponiamo:

OSSERVATORIO DEI RIFIUTI
L’istituzione di un osservatorio dei rifiuti composto di amministratori e cittadini per discutere le politiche ambientali, valutare i dati della raccolta differenziata, definire il percorso verso la tariffa puntuale.

ECOSPORTELLO
L’apertura di un Ecosportello, come punto d’incontro tra amministratori e cittadini, dove sia possibile chiedere informazioni sul servizio di raccolta, consultare i propri dati utente relativi alla tracciabilità dei rifiuti, attivare o chiudere i servizi, fare segnalazioni e proposte, ecc.

ADESIONE ALLA STRATEGIA MARCHE RIFIUTI ZERO E PROMOZIONE DI PRATICHE VIRTUOSE
L’introduzione della tariffa puntuale che faccia pagare le utenze sulla base della produzione effettiva di rifiuti non riciclabili da raccogliere e premi il comportamento virtuoso dei cittadini incoraggiandoli ad acquisti più consapevoli.
L’incentivazione e diffusione del compostaggio domestico o di comunità e la restituzione gratuita alla comunità del compost prodotto;
L’avvio di campagne di sensibilizzazione nelle scuole e nei quartieri, volte a promuovere l’uso di oggetti e beni non riciclabili con beni durevoli in materiali riciclabili o compostabili;
La promozione di iniziative, anche private, per la costituzione di centri per il riuso e la riparazione, attività di recupero dei materiali, responsabilizzazione di produttori e commercianti per favorire la riparazione, il riutilizzo e la vendita di beni durevoli, mobili, vestiti,
infissi, elettrodomestici, sanitari;
L’adesione alla legge regionale sulle eco-sagre e eco-feste;
La realizzazione di indagini sul servizio gestione dei rifiuti e la verifica della raccolta con controlli a campione sul sacco dell’indifferenziato.

ISTITUZIONE DELLE CASE DELL’ACQUA PER RIDURRE I RIFIUTI IN PLASTICA
L’istituzione della casa dell’acqua permette di usufruire di un servizio pratico, economico e soddisfacente sotto l’aspetto ambientale.
Il sistema prevede l’installazione di una apparecchiatura collegata alla rete pubblica, capace di erogare acqua depurata liscia e frizzante, refrigerata o a temperatura ambiente e puntualmente controllata a costi irrisori (circa 5 centesimi/litro).
La nostra previsione mira all’installazione delle case dell’acqua nel centro urbano e nelle frazioni più popolate, con l’obiettivo di diminuire drasticamente l’utilizzo ed il conseguente smaltimento della plastica.

ISTITUZIONE DI ORTI URBANI E FRUTTETI COMUNALI
Il recupero dello spazio verde “Parco Bau” e la sua trasformazione in orto urbano intende modificare positivamente il paesaggio e lo stile di vita dei cittadini.
Molti sono i benefici diretti ed indiretti: i cittadini si impegnano a preservare, coltivare e custodire spazi di verde nel territorio, con piccoli, ma significativi risparmi nella spesa alimentare. L’amministrazione riduce i costi di
Gestione delle aree pubbliche

RIQUALIFICAZIONE DELLO SPAZIO VERDE PRESSO IL “MUSEO DI OFFIDA”
La riqualificazione dello spazio verde presso il “Museo di Offida”, oggi colpevolmente abbandonato,
vuole restituire uno spazio all’utilizzo pubblico, destinandolo ad orto officinale, disponibile alle visite scolastiche.

REALIZZAZIONE DELL’ORTO SCOLASTICO NEL NUOVO PLESSO DI VIA DELLA REPUBBLICA.
Lo scopo didattico è quello di sensibilizzare i giovani al rispetto della terra, a conoscere le dinamiche
agronomiche e a distinguere la genuinità dei prodotti oltre a poterne usufruire nella mensa
scolastica.

PROMUOVERE TOUR DEL TERRITORIO IN BICICLETTA
Il cicloturismo permette di avvicinarsi ai luoghi in modo lento e meno affannato rispetto ad altre forme turistiche, rispettoso dell’ambiente e delle sue comunità. La cooperazione con i comuni limitrofi permetterà di definire una serie di percorsi ed iniziative da effettuarsi durante tutto il corso dell’anno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi